E-commerce in Svizzera: quanto vale?

E-commerce in crescita in Svizzera. Realizza il tuo sito web e-commerce con Kiweb, web agency in Ticino.
by

Nel 2015 acquisti online in progresso del 13% a 9,1 miliardi di franchi

Le abitudini digitali dei consumatori svizzeri sono ormai consolidate e nel 2015 hanno registrato una crescita del 13% rispetto al 2014, raggiungendo 9,1 miliardi di franchi in valore generale. Lo stato dell’arte del settore e i dati relativi alla crescita sono stati rilasciati il 26 novembre 2015 in occasione della Swiss E-commerce Conference organizzata dalla associazione NetComm Suisse a Baden. Si tratta della seconda edizione della conferenza che mira a fornire uno scenario completo del mercato e-commerce nel Paese, con uno speciale focus sul comportamento dei consumatori svizzeri.

Gli svizzeri sono utenti regolari di Internet ed e-commerce

Secondo la ricerca Swiss e-commerce Consumer Behaviour Report, condotta da ContactLab, che fa parte dell’Observatory NetComm Suisse, all’interno della popolazione fra i 16 e i 65 anni quasi tutti sono ormai utenti regolari di Internet, ovvero il 95% (pari a 5,2 milioni di individui). Di questi, il 90% ha fatto almeno un acquisto online di prodotti o servizi negli ultimi 12 mesi, un livello di penetrazione dell’e-commerce che conferma la Svizzera tra i paesi di riferimento in Europa per la diffusione di questo canale, insieme a Gran Bretagna (93%) e Germania (92%). I consumatori online svizzeri sono 4,7 milioni, mezzo milione in più rispetto al 2014 (+12%).

Oggi è possibile stimare il valore del mercato e-commerce in 9,1 miliardi di franchi“, ha commentato Alessandro Marrarosa, presidente di NetComm Suisse,  “dunque in crescita del 13% rispetto ai dodici mesi precedenti. Una crescita significativa dovuta all’ulteriore diffusione del canale online e dell’avanzata digitalizzazione della popolazione svizzera“.

La spesa media procapite più alta d’Europa

La spesa media annuale è rimasta pressoché invariata a 1.946 franchi per ciascun online shopper, ossia una cifra notevolmente superiore rispetto a quella registrata in altri paesi d’Europa. Ad esempio, il consumatore tedesco spende in media 1.300 euro, mentre in Gran Bretagna la cifra è di 908 euro.

Aumentano le possibilità di engagement dei consumatori svizzeri attraverso il digitale (device = mobile), in modalità spontanea (earned media = social) e guidata (owned media = newsletter)

Oltre a un’ulteriore crescita del mobile, che coinvolge oggi il 71% degli utenti internet (+16/17 % sia smartphone sia tablet), si osserva soprattutto l’aumento degli utenti “triple player” (cioè che si connette sia con smartphone che con tablet e tramite pc), + 31% rispetto ai dodici mesi precedenti.

Resta sostanzialmente invariato il livello di interattività degli online shopper, mentre aumenta complessivamente il gruppo degli attivi e diminuisce il gruppo dei più basici.

Per quanto riguarda la relazione con i social network, l’87% degli online shopper è attivo su almeno una piattaforma social (83% su Facebook, 49% su YouTube, 44% su Google+, 29% su Twitter, ecc.) e, in buona parte, utilizza lo stesso canale per relazionarsi con i brand.

Di questi utenti quasi il 90% è inoltre iscritto ad almeno un servizio di newsletter: moda e turismo sono fra i topic più presenti fra le 6,5 newsletter mediamente sottoscritte.

La newsletter, in particolare, viene vissuta come uno strumento tuttora molto efficace per relazionarsi con i brand e per orientarsi tra le diverse proposte sia dell’e-commerce (il 79% degli utenti dichiara di avere acquistato online partendo da un link contenuto in una newsletter) sia dell’offline (il 74% si è recato in un negozio fisico per comprare ciò che era sponsorizzato).

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *