Sito statico o dinamico

Guida per comprendere la differenza tra un sito statico e un sito dinamico.
by

Sito statico o dinamico: qual’è la differenza?

Il mondo dei siti web si può dividere principalmente in due categorie: i siti web statici e i siti web dinamici. Analizziamone insieme le caratteristiche in modo che possiate orientarvi meglio tra le varie offerte delle agenzie web.

Siti web statici: pagine scritte a mano in HTML

I siti web statici sono i cosiddetti siti vetrina, ovvero siti che contengono tutte le informazioni necessarie a farsi contattare dai clienti in un numero limitato e fissato di pagine. Attenzione alla parola “statico”: molte persone sentono questo termine e gli danno connotazione negativa. In effetti il termine è improprio. Statico non significa che le pagine non possano essere aggiornate, o non al passo coi tempi, ma semplicemente che il numero delle pagine è limitato, stabilito in fase progettuale e generalmente non destinato a cambiare. In realtà, il numero delle pagine può sempre aumentare o diminuire a seconda delle necessità, così come i contenuti presenti: per apportare modifiche però è necessario intervenire direttamente sul codice HTML di ogni singola pagina.

In genere il sito web statico fa uso di un codice semplice e veloce da caricare, e questo si traduce in una notevole velocità nel caricamento dell’intero sito. I siti statici, come già accennato, vengono realizzati “a mano”, direttamente in codice, e questo chiaramente richiede una certa conoscenza tecnica.

Siti web dinamici: gestibili tramite un pannello di controllo

I siti dinamici invece sono tutti quei siti in cui i contenuti vengono aggiunti e aggiornati con frequenza e in gran quantità. Tutti i siti dinamici sono gestiti attraverso un pannello di controllo che permette di inserire e impaginare i contenuti in maniera facilitata. I siti dinamici per eccellenza sono i blog e i portali news, dove gli aggiornamenti e le pubblicazioni sono frequenti (anche più di un aggiornamento nell’arco di una sola giornata).

Si possono considerare “dinamici” anche quei siti che offrono dei servizi e delle funzionalità particolari, come ad esempio i siti per le amministrazioni e gli uffici pubblici dove è prevista la registrazione di utenti, la fornitura di servizi, la sottoscrizione di abbonamenti, la registrazione di dati.

Anche i siti e commerce per la vendita online possono essere considerati siti dinamici.

CMS: il “motore” alla base di un sito dinamico

Alla base di un sito dinamico ci sono dei software molto complessi che in gergo tecnico vengono chiamati CMS (Content Management Systems, Sistemi di Gestione dei Contenuti). Il livello di complessità di questi CMS spesso è talmente “spinto” che per metterci mano sono richieste conoscenze di programmazione davvero molto elevate… talmente elevate che gli stessi web designers in genere utilizzano questi programmi “così come sono”, e preferiscono non mettere mano al codice che li fa funzionare. C’è da dire comunque che i CMS più moderni includono tantissime funzionalità, anche grazie a una infinità di plugin aggiuntivi, e in pratica è ormai possibile fare pressoché qualsiasi cosa senza dover mettere mano a una sola riga di codice. Proprio per questa loro semplicità d’uso sia durante la fase di realizzazione del sito internet, sia in fase di inserimento dei contenuti, i CMS negli ultimi anni hanno letteralmente “invaso” il mondo del Web. Attualmente il CMS più diffuso e versatile è WordPress, ma non è certamente l’unico. Per fare qualche altro nome: Joomla, Drupal, Typo3. Anche la maggior parte dei sistemi per la vendita online fanno uso di CMS. I più diffusi sono Prestashop, Magento, OS Commerce. Tutti liberamente scaricabili da Internet.

 

Sito statico o dinamico, quale è meglio?

Dovreste aver intuito da soli che non è possibile dire quale dei due sia meglio in assoluto: dipende da caso a caso.

Facciamo un esempio: se ci contattasse una persona intenzionata a pubblicare personalmente sul proprio sito web notizie o informazioni su argomenti specifici, è ovvio che gli proporremmo un blog, un sito dinamico, quindi molto probabilmente WordPress. E con un mini corso della durata di qualche ora potrà imparare ad utilizzare il pannello di controllo, dove con un comodo editor testuale stile Microsoft Word potrà inserire comodamente tutti i suoi contenuti.

Un esempio di sito dinamico da noi realizzato

Abbiamo realizzato diversi siti di questo tipo, ad esempio il sito blognews24ore: si tratta di un sito di notizie di attualità aggiornato quotidianamente direttamente dalla nostra cliente. Noi le abbiamo solo preparato la struttura e le abbiamo spiegato come si usa il pannello di controllo, e lei è molto soddisfatta perché può gestirsi il sito in completa autonomia. Il nostro intervento è assai raro e comunque necessario solo per questioni di tipo tecnico.

Non avete bisogno di gestire i contenuti?

Allora un sito statico andrà più che bene!

Se invece ci contattasse una azienda che produce, ad esempio, mobili, ma che non vuole gestire un blog, vuole solo farsi trovare dai clienti, allora molto probabilmente proporremo un sito “statico”, o sito vetrina che dir si voglia. Punteremo molto sulla creazione di contenuti testuali di qualità, ricchi di informazioni interessanti per gli utenti. Perché? Perché i siti ricchi di informazioni sono quelli che gli utenti preferiscono. Infatti gli utenti cercano informazioni, epreferiscono quei siti che glieli forniscono. E anche i motori di ricerca la pensano allo stesso modo.

Un esempio di sito statico da noi realizzato

Potete vedere un esempio di sito statico da noi realizzato cliccando qui: questo sito sta generando al nostro cliente numerose visite e richieste di preventivo.

Ma allora non è vero che i siti statici sono “obsoleti”?

Assolutamente no. è ciò che sostengono a torto molti web designers, ma per la semplice ragione che per loro è molto più semplice e veloce creare un sito in WordPress, Typo3 o in qualsiasi altro CMS, perché oltre a essere già dotati di pannello di controllo nel 99% dei casi fanno uso anche di grafiche già pronte (i cosiddetti “temi” o “templates”). Non c’è nulla di male in questo, anche noi lo facciamo, rende il prodotto più vendibile e accessibile per il cliente finale. Ma se un web designer vi proponesse un sito dinamico insistendo sul fatto che “i siti statici sono superati”, molto probabilmente vi sta ingannando, a meno che sia in grado di motivare seriamente la sua affermazione.

I siti statici sono ottimi per il posizionamento sui motori

I siti statici, detti anche “siti vetrina”, sono un eccellente strumento di promozione. Un sito vetrina ben strutturato è uno strumento di promozione migliore e più preciso, perché se creato da un professionista si posiziona sui motori di ricerca molto meglio di qualsiasi sito dinamico.

Inoltre un sito statico ha dei tempi di caricamento molto più veloci, perché non deve caricare pesanti blocchi di programmazione per funzionare correttamente. È comunque possibile posizionare molto bene anche siti dinamici, in particolare quelli realizzati in WordPress, a patto di conoscere alcuni accorgimenti tecnici specifici.

Realizziamo sia siti dinamici che statici

A seconda delle necessità dei nostri clienti, noi realizziamo sia siti dinamici che statici.
I siti dinamici che realizziamo fanno uso prevalentemente di WordPress: tra i CMS WordPress è considerata la piattaforma migliore perché la più aggiornata, la più completa e versatile, e quella più gradita dai motori di ricerca.

Tuttavia, se il cliente non desidera o non ha necessità di aggiornare in autonomia i contenuti, allora un sito statico in HTML5 e CSS3 è più che sufficiente ed anzi è la soluzione migliore in termini di costi di realizzazione e di posizionamento sui motori di ricerca.

Per capire se hai bisogno di un sito statico o di un sito dinamico, la cosa migliore è contattarci per sottoporci la tua idea. Dandoci tutte le informazioni del caso, potremo suggerirti quale strada da seguire è la migliore. La prima consulenza è sempre gratuita.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *